Conversazioni in Biblioteca

Ogni lunedì è previsto un incontro in biblioteca con “Conversazioni” su diversi argomenti.
A lunedì alterni questi incontri prevedono la proiezione di un film.
Nel ricordare che la partecipazione alle “conversazioni” del lunedì è riservata ai soli soci, si riporta un calendario di massima degli incontri e delle proiezioni previste fino all’8 maggio 2019

Proiezioni cinmatografiche del Lunedì
Magnifica Ossessione – L’Italia vista dal cinema

15 ottobre: “Gli italiani si guardano” (Visconti – Rossellini – De Sica)
L’Italia vista al cinema – autoritratto di un paese
Conversazione con Fabrizio De Rosas, con estratti di film ed excursus storico

29 ottobre: “Una giornata particolare” (E. Scola)
Storia dell’incontro di due solitudini, Antonietta e Gabriele

5 novembre: “Porte aperte” (G. Amelio)
L’alto magistrato chiede di far si che “tutti potesse lasciare le porte aperte nelle case”

19 novembre: “Il sorpasso” (D. Risi)
Durante un ferragosto romano, Bruno, vitalissimo fanfarone, incontra Roberto un timido studente

3 dicembre: “Divorzio all’italiana” (P. Germi)
Il barone Cefalù vive nel vecchio palazzo di famiglia, è sposato con Rosalia, donna poco attraente e oppressiva

17 dicembre: “La ricotta” (P.P.Pasolini)
Il sottoproletario Stracci fa la parte del ladrone buono in un film sulla passione

7 gennaio:  “La grande guerra” (M. Monicelli)
La guerra di Busacca e Jacovacci, un padano e un trasteverino, due lavativi-eroi

21 gennaio: “La notte di San Lorenzo” (Paolo e Vittorio Taviani)
E’ un film storico, ricco di contaminazioni con il racconto fantastico e mitologico

4 febbraio: “Il conformista” (B. Bertolucci)
Tratto da un famoso romanzo di Moravia, questo dramma si situa nel genere cosiddetto di impegno civile

18 febbraio: “L’ora di religione” (M. Bellocchio)
Ernesto Picciafuoco, pittore e illustratore, e la canonizzazione della madre, “l’unica vera religiosa”

4 marzo: “Centochiodi” (E. Olmi)
Un giovane ma già affermato professore dell’università di Bologna si trova al centro di una difficile indagine

18 marzo: “La messa è finita”(N. Moretti)
Don Giulio annuncia di voler abbandonare tutto per andare a predicare il bene nella Terra del Fuoco

1 aprile: “Blow up” (M. Antonioni)
Metafora sulla fotografia per riflettere sul rapporto delle immagini e le cose

15 aprile: “81/2” (F. Fellini)
E’ considerato uno dei capolavori di Fellini ed una delle migliori pellicole cinematografiche di tutti i tempi, fonte di ispirazione per generazioni di registi

29 aprile: “Professione reporter” (M. Anonioni)
Una riflessione sul tema dell’identità e dell’impossibilità di sfuggire a se’ stessi

8 maggio: “Amarcord” (F. Fellini)
Un piccolo paese della Romagna negli anni 20-30. L’arco di un anno in cui nella famiglia di Titta accadono episodi tragici ed esilaranti